Daniele Capoferri

Daniele Capoferri

Grafico e Web Designer

COS’È WORDPRESS E PERCHÈ USARLO – #pillola 01

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

SOMMARIO POST

Ho deciso di iniziare una serie di post incentrati su WordPress, una guida gratuita in cui ti farò scoprire come usare questo software per la creazione di siti web, se non hai mai usato WordPress questi post fanno proprio per te! Cercherò di guidarti passo passo dalla scoperta di questo software, passando per l’installazione e arrivando alla creazione di un sito web e/o blog.

Cercherò di usare meno tecnicismi possibili, ogni volta che non potrò fare a meno di usarli ti spiegherò il loro significato, ad ogni modo per qualsiasi domanda puoi tranquillamente inviarmi una mail, ti risponderò il prima possibile.

Che ne dici, partiamo?

Alla scoperta di WordPress!

WordPress è un software Open Source completamente gratuito, questo tipo di software viene definito CMS Content Management System (sistema dei gestione dei contenuti), ne esistono altri Joomla, Drupal, Squarespace e altri, ma WordPress è quello più diffuso al mondo, usato sia dai blogger che da testate giornalistiche o aziende.

WordPress nasce nel 2003 come piattaforma per la creazione e gestione dei blog, ma con il passare degli anni si è sviluppato ed evoluto fino a dare la possibilità di creare siti web e E-commerce. Come detto prima WordPress è un software Open Source, cioè il suo codice sorgente è aperto, vale a dire modificabile da chiunque, WordPress inoltre è supportato da una vasta comunità di programmatori che lavorano per migliorarlo e riparare i bug (che non mancano come su qualsiasi software). La community di sviluppatori lavora anche sui plug-in che servono per estendere le sue funzionalità ma lavorano anche sui temi grafici, ma chiunque può contribuire con patch, correggere bug, creare funzionalità, suggerire funzionalità, ecc.

Inoltre, i leader del progetto cambiano da una versione all’altra. Se ti appassionerai a questo progetto potresti essere coinvolto anche tu nella community!

Uno dei punti di forza di WordPress è la sua flessibilità, questo consente di personalizzare tutte le sue parti, ha un interfaccia intuitiva e con una curva di apprendimento bassa, inoltre un sito, blog o un E-commerce sviluppato con questa piattaforma consente di gestire facilmente, anzi più facilmente di altre piattaforme la SEO (Search Engine Optimization, in italiano ottimizzazione per i motori di ricerca), cioè il posizionamento del sito sui motori di ricerca, aspetto fondamentale per il successo di un sito web. 

WordPress esiste in 2 versioni WordPress.org e WordPress.com.

Vediamo quali sono le differenze:

Home page di Worspress.org
Home page di Worspress.org

WordPress.org è a tutti gli effetti un software che scarichi gratuitamente e lo installi nel tuo computer, per poi installarlo nel tuo spazio web (hosting) e lavorarci per modificarlo. Con questa versione hai la massima libertà di modifica e puoi realizzare tutto quello che vuoi, ma devi avere un dominio e uno spazio web dove ospitare il sito. 

Homepage di WordPress.com
Homepage di WordPress.com

WordPress.com è a tutti gli effetti un servizio, esattamente come un social network, in questo caso dovrai creare e gestire il sito direttamente sulla piattaforma online e non serve uno spazio web ne un dominio. Vista così sembra la soluzione migliore, ma non lo è affatto! Questa versione ha molti limiti, non puoi usare plugin e temi grafici. Qui avrai un dominio tipo questo: nome cognome.wordpress.com 

A mio avviso la versione .com è adatta a chi ha poche esigenze e non ha particolari ambizioni di crescita e visibilità e nemmeno obiettivi di guadagno. Ideale per chi vuole testare WordPress oppure se desideri un blog amatoriale. 

Se invece necessiti di un progetto professionale e con tutte le funzioni che servono per avere visibilità e personalizzazione la versione .org è quella che fa per te! 

Alla prossima pillola! 😉

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

ALTRI ARTICOLI

Lascia un commento